Ferrarelli Corradi Coach - teambuilding musicale

Team Building musicale

L’attività del musicista con la sua complessità dal punto di vista dell’improvvisazione, della composizione e della performance rappresenta un ottimo esempio di gestione della dimensione cognitiva ed emotiva.

Far vivere alle persone, per alcune ore o una giornata, la possibilità di costruire modalità di lavoro, collaborazione e sinergia, fondamentali per la realizzazione di un gruppo musicale o un’orchestra, costituisce un’esperienza intensa e molto più efficace di tante parole…

Ascolto, esercizi con strumenti musicali, coro a cappella, canoni, e altro sono attività che mettono in gioco intensamente le persone e le dinamiche relazionali.

La proposta

DESTINATARI

  • Aziende che desiderano far passare ai loro team una giornata di grande coinvolgimento e formativa
  • Aziende che necessitano di aumentare e migliorare la produttività del tema
  • Aziende con problemi di inclusione
  • Aziende che desiderano far crescere e sensibilizzare la sua leadership
  • Aziende che cercano di migliorare la relazione fra leadership e team
  • Aziende che desiderano migliorare l’approccio creativo e di lavoro

OBIETTIVI

  • Sviluppare senso di appartenenza al team
  • Sviluppare e favorire lo spirito di squadra e di collaborazione, valorizzando la professionalità e la diversità dei singoli
  • Favorire la conoscenza e la costruzione di relazioni di fiducia tra i partecipanti
  • Sviluppare la capacità di lavorare in modo efficace in squadra, esaltando professionalità di tutti componenti
  • responsabilizzare l’intero gruppo verso il raggiungimento di obiettivi di performance e di risultati sempre più alti elevati
  • Favorire l’integrazione tra i gruppi in un contesto competitivo che valorizzi le differenze nell’ottica di trasferire nella propria realtà quotidiana quanto sperimentato.

PROGRAMMA

Alcune proposte di attività

Build your song

L’obiettivo dell’attività è inventare ex novo una canzone, di cui viene scritto il testo che poi viene cantato e/o rappato dai partecipanti fino ad avere il brano completo, registrato su una chiavetta che ogni partecipante si porta a casa come ricordo.

L’utilizzo di uno studio di registrazione mobile (computer, tastiera, percussioni, microfoni, casse, cuffie, ecc) rende questa esperienza unica, molto coinvolgente e divertente.

Percussion-melodic circle

Questa attività si ispira fortemente al Drum Circle.

Il Drum Circle, da parecchi anni utilizzato in vari contesti, ha una grande valenza aggregativa e formativa.Il forte coinvolgimento di fare musica, ritmo, in cerchio, guardandosi reciprocamente, sprigiona una grossa energia positiva e ha un grande potere aggregativo.

Il “Percussion-melodic circle” utilizza la stessa modalità e lo stesso approccio usando però, al posto dei tamburi, i tubi sonori (Boomwhackers) e dei particolari tamburi a cornice (Sound Shape).

Queste percussioni hanno il vantaggio di essere intonate, quindi danno la possibilità di rendere melodica la percussione, di essere facili da usare e hanno un bel suono dando quindi una grande gratificazione a chi le usa, anche se principiante.

Coro e body-percussion

Il coro è fatto da tante voci.
Ogni voce ha un suo timbro, una sua personalità mentre il coro deve essere percepito, dall’esterno, come elemento compatto e omogeneo. Se qualcuno stona o ha un timbro che non si amalgama con il resto del gruppo, si ha la percezione che tutto il coro sia stonato e che qualcosa non funziona.

La pratica del coro di basa sull’ascolto attivo.
In un coro ogni cantante ha il proprio ruolo in base alle proprie caratteristiche e capacità. Se si cerca di far cantare un basso da soprano il risultato che si ottiene è un coro che non funziona e il soggetto in questione vive un’esperienza di forte frustrazione.

È ascoltando gli altri e se stessi in relazione agli altri che è possibile creare l’amalgama giusto, il massimo della funzionalità del coro col conseguente raggiungimento dell’obiettivo del gruppo e la gratificazione di ogni singolo elemento del team.

Esercitazioni vocali e ritmiche di insieme fanno sperimentare le dinamiche del team.

METODOLOGIA

Far vivere alle persone, per alcune ore o una giornata, la possibilità di costruire modalità di lavoro, collaborazione e sinergia, fondamentali per la realizzazione di un gruppo musicale o un’orchestra, costituisce un’esperienza intensa e molto più efficace di tante parole…

Ascolto, esercizi con strumenti musicali, coro a cappella, canoni, e altro sono attività che mettono in gioco intensamente le persone e le dinamiche relazionali.

PUNTI DI FORZA

  • L’approccio formativo è dinamico, efficace e … divertente!
  • I contenuti sono concreti: trasmettono strategie, tecniche e metodi fruibili concretamente nella vita professionale. Poca teoria – tanta pratica.
  • Ogni partecipante è coinvolto tecnicamente ed emotivamente. Il forte coinvolgimento nel fare musica, ritmo, in cerchio, guardandosi reciprocamente, sprigiona una grossa energia positiva e ha un grande potere aggregativo di team
  • Team più motivati, produttivi e un clima aziendale più “leggero”, positivo e redditizio!

Contatti

Quali sono i vostri bisogni e necessità?
Come possiamo esservi utile?

Prendete contatto in assoluta tranquillità e trasparenza.

Senza alcun impegno, potremo definire il preventivo su misura, comprensivo di una panoramica delle attività che andremo a coprire e dei risultati che potremo ottenere.